Domande Frequenti

Angiologia - Capillari e Teleangiectasie

La seduta è dolorosa?
Durante il trattamento potete avvertire un leggero pizzicore transitorio, una sensazione simile allo schiocco di un elastico. Un sistema di raffreddamento adeguato coassiale con il raggio laser raffredda la zona del trattamento diminuendo in maniera significativa le sensazioni dolorose.
La seduta viene comunque è tollerata da tutti i pazienti.

Cosa devo fare dopo la seduta?
Non è richiesta alcuna cura post-operatoria, eccezion fatta per l’astensione dai raggi solari nei giorni seguenti al trattamento. Dopo la seduta si presenta un leggero arrossamento che può durare da pochi minuti a 1-2 giorni, in alcuni casi si può avere un piccolo ematoma, che si risolve in 7-14 giorni.
E’ necessario indossare calze a compressione graduata per 1-2 giorni.

A quante sedute dovrò sottopormi?
Le venule delle gambe per la loro maggiore profondità richiedono diversi trattamenti, mentre i capillari rosso bluastri o francamente rossastri possono anche scomparire con una singola seduta, in quanto piu’ superficiali. In genere 2-3 sedute distanziate da 1a 4 settimane.

Come funziona il laser per i capillari e le venule delle gambe?

Con la luce laser si possono trattare le lesioni venose più profonde e di maggior calibro, come anche i “ capillari” più superficiali. La luce laser attraversa la cute e viene assorbita dalla componente sanguigna del vaso trattato, sulla base del suo colore. Il calore che deriva da questa interazione coagula e chiude il vaso risolvendo il problema, senza coinvolgere o danneggiare il tessuto circostante, senza riscaldare in eccesso l’epidermide e danneggiare di conseguenza il naturale pigmento cutaneo. Alla fine, la lesione venosa viene assorbita e scompare.
La luce emessa dai laser a seconda della sua lunghezza d’onda e selettivamente assorbita da capillari e venule di colore rosso, rosso-bluastro o francamente bluastro, e può essere utilizzata su un ampio raggio di fototipi cutanei, sino a trattare i soggetti di fototipo V e VI (latino-americani e/o negroidi).

Torna alla pagina principale:

CAPILLARI E TELEANGECTASIE

Ancora dubbi?

Contatta il nostro studio e risponderemo ad ogni tua domanda!

Contattaci Adesso