Domande Frequenti

Medicina Estetica - Smagliature

Cosa sono le smagliature?
Le smagliature sono lesioni cutanee atrofiche, lineari o fusiformi di lunghezza variabile, di superficie brillante porcellanacea e dai bordi ben delimitati. Rappresentano quindi alterazioni del tessuto connettivo dermico come conseguenza delle alterazioni strutturali delle fibre collagene ed elastiche.

Quali sono le cause delle smagliature?
Le smagliature possono essere causate da una varietà di fattori:

  • cause farmacologiche es., uso di cortisonici
  • cause endocrine es., aumento di estrogeni, progesterone e glucocorticoidi del surrene
  • cause meccaniche rottura del tessuto connettivo in obesità, gravidanza, o dove è presente un aumento dei volumi corporei a seguito dell’attività fisica
  • cause nutrizionali
  • cause genetiche (presenza congenita di anticorpi antifibrillina)

Cosa notiamo a livello ultrastrutturale sulle smagliature?
L’ epidermide è spiegazzata (a carta di sigaretta) la distribuzione delle fibre collagene avviene in pacchetti densi e paralleli, vi è scomparsa degli annessi cutanei, il limite inferiore del derma risulta approfondito, la popolazione vasale e cellulare è nettamente diminuita, le fibre elastiche sono impacchettate e parallele. Il quadro istologico è quindi simile ad una cicatrice.

Bisogna ricordare inoltre che:

  • le smagliature iniziano in genere prima dei 40 anni
  • sono tipiche del sesso femminile

si distinguono tre quadri differenti:

  • stadio subclinico
  • stadio infiammatorio (striae rubrae)
  • stadio cicatriziale (striae albae)

Che tipo di interventi sono previsti?
Sulle smagliature si interviene mediante un associazione di trattamenti medicali ambulatoriali, strumentali e non, quali:

  1. impiego del laser, che variano a seconda del tipo di smagliatura (rubra o alba) Dyre Laser, Laser Fraxel 1500
  2. tecnica laser ad eccimeri avente come scopo un ulteriore stimolo alla repigmentazione cutanea.

I trattamenti possono essere effettuati senza alcuna distinzione di età o sesso.
La seduta è dolorosa?
La procedura non è ablativa, e quindi non provoca alcuna asportazione di tessuto oggettivamente visibile; quindi non va effettuata alcuna anestesia, per attenuare il fastidio o la dolenzia, in alcune zone può essere consigliata l’applicazione locale di una crema anestetica.

Quanto dura un trattamento?
Ogni seduta dura pochi minuti a seconda della zona da trattare, e va comunque previsto, per un risultato ottimale, un ciclo di 4-5 trattamenti da ripetersi mensilmente, nonostante i primi risultati visibili possano già notarsi dopo il primo trattamento.

Qual è il fine dei trattamenti sulle smagliature?
Il protocollo classico prevede quindi il raggiungimento dei seguenti risultati:

  • stimolo di formazione del collagene
  • aumento della elasticità cutanea
  • annullamento di depressioni e rilievi
  • aumento della pigmentazione nelle zone biancastre

Torna alla pagina principale:

SMAGLIATURE

Ancora dubbi?

Contatta il nostro studio e risponderemo ad ogni tua domanda!

Contattaci Adesso